Dopo l'intervento di mister Baroni in sala stampa si è presentato a sorpresa il presidente Gallo, il quale ha ringraziato allenatore e squadra per l'obiettivo raggiunto, obiettivo ben diverso da quello auspicato da lui stesso ad inizio stagione.

Tanti i temi toccati dal primo tifoso amaranto; le sue dichiarazioni: 

'Ho ringraziato il mister e ricordo quella notte in cui presi la decisione di ingaggiarlo, me la ricordo bene perché si fece tardi. Fu una sorta di capodanno della Reggina; due giorni dopo incontrai Baroni ed ero in condizioni non buone, dormivo e mangiavo poco, soffrivo in maniera impressionante. Dissi al mister che mi trovavo in quella situazione e volevo solo salvare la Reggina, la sua risposta fu:  ‘Presidente, le prometto che la Reggina la salvo‘. Dopo un po’ di tempo riuscii ad addormentarmi con quelle parole. Lo ringrazio per questo e con lui i ragazzi, lo staff tecnico, sanitario, tutti coloro che lavorano al Sant’Agata che fanno sì che il centro sportivo sia funzionale, l’ufficio stampa, il personale amministrativo, i manutentori, il barista, il personale di mensa'.

SULL' OBIETTIVO PLAYOFF 

'Non dico che non sono soddisfatto, ma ce la giochiamo. A inizio campionato pensavo di vincere, quindi figuriamoci se non ho pensieri positivi. Le differenze è tra ciò che sogni di fare e ciò che puoi fare. Ora rimangono due partite e il fatto che ci si possa giocare i playoff avvalora di più il lavoro fatto. Cercheremo di fare il massimo. Quello che dovevamo fare lo abbiamo fatto oggi. I playoff sarebbero un’impresa'.

BARONI ANCHE IN FUTURO SULLA PANCHINA AMARANTO?

'Come potrei dire di no alla prosecuzione col mister, certo che è così. Quando una persona porta dati di fatto va data fiducia, ma gli accordi si fanno in due. Gli ho offerto un contratto, cercherò di arrivare il più vicino possibile a quanto chiede. Finora mi ha sempre detto che sarebbe contento di proseguire'.

Sezione: Reggina / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 17:23
Autore: Luigi Martino
Vedi letture
Print