La Reggina di mister Baroni, torna dal Veneto con quattro punti. Gli amaranto dopo il successo di Venezia, pareggiano sul difficile campo del Cittadella. Partita equilibrata e combattuta quella vista al Tombolato, con i padroni di casa che trovano il vantaggio nei primi minuti della ripresa ad opera di Beretta, ma la reazione della Reggina non si fa attendere, brava a riportare il risultato in parità con Bianchi. Un risultato che dà seguito all’ottimo momento degli amaranto, chiamati a lottare per un posto ai play off. Le prossime due sfide casalinghe contro Vicenza e Reggiana, offrono la possibilità ai ragazzi di Baroni di agguantare le prime otto posizioni, traguardo che andrebbe a coronare quanto di buono fatto finora. Questa Reggina è matura e ha personalità, non deve precludersi nulla, da qui alla fine tutto è possibile. Il pareggio di Cittadella, va considerato un buon risultato e non un passo indietro. Continua il percorso della formazione amaranto, che gara dopo gara conferma di avere una sua identità ben precisa. Non resta che proseguire questo viaggio che vede la Reggina sempre più protagonista, convita dei propri mezzi e pronta a tutto per regalare grandi soddisfazioni ai propri tifosi.

TOP

Tsadjout- Il giovane attaccante di scuola Milan, fa praticamente reparto da solo, mettendo in atto le sue qualità fisiche e tecniche. Bravo nel gioco aereo, regala un assist vincente a Beretta, superando in maniera agevole l’esperto Cionek. Un bel prospetto, di cui sentiremo parlare da qui ai prossimi anni.

Bianchi- Ha il merito di farsi trovare pronto, mettendo in rete il goal del pareggio da vero opportunista dell’area di rigore.

Beretta- Sfrutta al meglio l’unica occasione avuta, portando il Cittadella momentaneamente  in vantaggio. Per il resto grande lavoro di sacrificio.

Di Chiara- Per l’ex Perugia, tanta corsa e cross dalla sinistra per i compagni. Quando accelera dà sempre l’impressione di poter creare pericoli.

FLOP

Montalto- Torna titolare dopo diverse gare, l’ex Bari lavora e si sacrifica tanto ma non riesce mai ad essere incisivo in fase di conclusione.

Gargiulo- Il centrocampista dei veneti, impiegato come interno di sinistra non riesce mai pungere, sbagliando inoltre alcuni inserimenti senza palla.

Sezione: Primo piano / Data: Lun 05 aprile 2021 alle 17:44
Autore: Rocco Calandruccio
Vedi letture
Print