In esclusiva ai nostri microfoni, Mohamed Sanogo, giovane centrocampista ivoriano della formazione Under 19 del Rende, che sogna di diventare un calciatore professionista. Arrivato giovanissimo in Italia, Mohamed non ci ha messo molto ad ambientarsi, diventando in poco tempo un cosentino d’adozione. Classe 2002, qualità fisiche e tecniche importanti che gli consentono di essere uno dei prospetti più interessanti in circolazione. La sua volontà è quella di rimanere al Rende, soprattutto se la società del presidente Coscarella dovesse essere riammessa al campionato di Lega Pro. Per il resto, Momo come lo chiamano gli amici, continua il suo cammino, con l’obiettivo di diventare come l’asso del Real Madrid, Luka Modric, suo idolo da sempre.

Ciao Momo, come reputi la tua stagione seppur condizionata da questa terribile pandemia ?

‘E’ andata bene, peccato che a causa del covid il campionato è stato sospeso, sono certo che avremmo centrato i play off con l’Under 19. In ogni caso anche durante il lockdown, ho seguito le indicazioni del mister, allenandomi tutti i giorni, specie per recuperare dall’infortunio avuto alla caviglia’.

Sei arrivato in Italia giovanissimo, come è stato l’impatto iniziale ?

‘Devo  dire che non ci ho messo molto tempo ad integrarmi,  grazie anche a tante persone che mi hanno aiutato, dandomi la possibilità di studiare e giocare a calcio ’.

Tu sei un giovane talento, possiedi qualità fisiche e tecniche importanti, dove ritieni però di dover ancora migliorare ?

‘ Dovrei migliorare nella fase difensiva, perché a me piace giocare la palla e fare goal. Sogno di diventare come Modric, il mio idolo’.
 

Nel tuo percorso da calciatore, quale tra gli allenatori che hai avuto ti ha insegnato qualcosa più degli altri ?

‘Devi ringraziare mister Andreoli , Carnevale e Trocini, quest’ultimo mi ha fatto esordire in Prima squadra, per me fu un momento bellissimo’.

Il tuo futuro sarà ancora al Rende ?

‘La mia volontà è quella di rimanere al Rende, la società è proprietaria del mio cartellino. So che puntano su di me, soprattutto se la società dovesse essere ripescata in Lega Pro. Se dovesse accadere questo, per me sarebbe una grande opportunità da dover sfruttare al meglio’.

Sezione: Rende / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 17:04
Autore: Rocco Calandruccio
Vedi letture
Print