In casa Reggina, c’è  un po’ di delusione dopo il pareggio interno di ieri contro l’Ascoli. Un risultato che frena la corsa degli amaranto verso la zona play off, che però resta ancora distante a -1. Il successo contro i marchigiani avrebbe lanciato la Reggina nelle prime otto posizioni, ma così non è stato. I ragazzi di Baroni per  sperare nell’impresa, dovranno fare bottino pieno in queste due ultime giornate, contro Lecce e Frosinone. La trasferta di Lecce diventa decisiva per gli amaranto, come lo sarà anche per i salentini, i quali si giocheranno la promozione diretta per la massima serie. Denis e compagni si presenteranno al Via del Mare determinati a voler centrare l’obiettivo, consapevoli della propria forza. Le pressioni sono tutte dalla parte degli uomini di Corini, chiamati a vincere per evitare la lotteria dei play off . A prescindere da come si concluderà la gara di Lecce, resta il fatto che gli amaranto hanno disputato una buonissima stagione. Analizzando il cammino degli amaranto, caratterizzato da diverse difficoltà avute nel girone d’andata, è riuscita con l’arrivo di mister Baroni a crescere gara dopo gara. Non va dimenticato che questa squadra è stata protagonista di una cavalcata straordinata, che l’ha vista disputare un intero girone di ritorno da alta classifica. Essere partiti dalla zona retrocessione e trovarsi in piena lotta play off, va considerato un risultato di cui tener conto e da dover ripartire per il futuro. Chiaro che ancora tutto è possibile, ma qualificarsi o meno ai play off non cambia quanto di buono fatto dagli amaranto in questa ultimo giro di boa. Ricordiamo inoltre che la Reggina si presentava a questo campionato da matricola, ritrovando la cadetteria dopo anni difficili vissuti nel purgatorio della Lega Pro. Tra i vari aspetti positivi, c’è quello di aver creato una base solida da cui ripartire per la prossima stagione.  Stagione che ha tutti i presupposti per vedere una Reggina protagonista, ripartendo in primis da Baroni, l’artefice di questa rinascita. Ripartire dall’esperto tecnico fiorentino, rappresenterebbe la continuazione di un progetto importante che potrà consentire alla società del presidente Gallo di guardare con entusiasmo e convinzione al futuro. Continuità e idee, sono le armi da cui gli amaranto dovranno ripartire per arrivare in  alto e regalare infinite gioie ai propri tifosi, sempre vicini alla squadra con tanto amore e passione. Questo è solo l’inizio, Reggio Calabria vuole vincere.

Sezione: Editoriale / Data: Mer 05 maggio 2021 alle 21:15
Autore: Rocco Calandruccio
Vedi letture
Print