Andato in archivio il primo allenamento settimanale per gli amaranto, si pensa ovviamente al prossimo impegno in casa contro il Pisa allenato da D'Angelo che è reduce , in queste prime sei giornate, da quattro pareggi e due sconfitte.

Una buona occasione per i ragazzi di Toscano che hanno l'obbligo di uscire dalle mura  amiche con i tre punti in tasca che,oltre a far bene alla classifica,sono vitali a livello mentale dopo le ultime,opache prestazioni.

DUBBI E CERTEZZE

Scelte quasi obbligate in attacco per Toscano che dovrà fare i conti con l'acciaccato Rivas,uscito dal "Castellani" con dei problemi muscolari che per il talentuoso calciatore di proprietà dell'Inter ,purtroppo,non sono una novità; Lafferty ha lasciato il ritiro dell'Irlanda Del Nord non prendendo parte a nessuna delle due gare alle quali la sua selezione ha partecipato per la Nation League, ovvero contro Austria e Romania (che si terrà oggi) e che rientrando giovedì a Reggio Calabria potrà dare risposte allo staff tecnico in merito ad una sua disponibilità relativamente alla gara di campionato.Si attendono notizie anche per quanto riguarda Vasic,tornato in Italia tre giorni fa e che sarà sicuramente presente in panchina contro i toscani  e Charpentier,infortunatosi in allenamento (forte contusione al ginocchio per lui ) ; infortuno che oltre ad allontanare ancora una volta l'esordio in amaranto, toglie a Mimmo Toscano una scelta in più in attacco,reparto che dovrà fare affidamento sui due calciatori più rappresentativi non solo del reparto offensivo ma anche dell'intera squadra ,ovvero Menez e Denis,con il primo ,secondo marcatore della squadra dietro il sorprendente Liotti, che rientra dalla squalifica e proverà ad illuminare la fase d'attacco amaranto allontanando gli spettri di una crisi evocata dopo l'espulsione del "Granillo" contro la Spal e  Denis ,che vorrà sbloccarsi in questo campionato ed  in una partita che è di importanza non indifferente per il prosieguo del cammino amaranto in B.

Sezione: Reggina / Data: Mer 18 novembre 2020 alle 09:00
Autore: Luigi Martino
Vedi letture
Print