L'ex tecnico e calciatore della Reggina, Gianluca Atzori, è intervenuto nella trasmissione "Bstyle" per parlare della nuova proprietà e della situazione attuale. Ecco le sue parole:

"La Reggina ha una società molto ambiziosa. Lo scorso anno ha fatto qualcosa di straordinario e il merito va soprattutto a Toscano che è stato perfetto, merita un monumento a Reggio Calabria. Bisognava, secondo me, aspettare e non essere troppo frettolosi nel riconoscere troppe colpe a lui. Questa stagione doveva essere di transizione, ovvero dovevano stabilirsi bene e poi il prossimo anno potevano provare a raggiungere i playoff. Non è un dramma, quindi, se non si dovessero disputare gli spareggi playoff perché la base è buona per programmare il futuro". 

E poi anche sul suo ricordo sulla panchina amaranto: "Ogni partita era un'emozione, è una piazza che vive per il calcio. Il ricordo più bello è l'aver rivisto i 25mila del Granillo dopo tanto tempo in quel Reggina-Novara. Ahimè sfortunato per noi al ritorno però l'emozione prima di quel match è indescrivibile"

Sezione: Reggina / Data: Mar 30 marzo 2021 alle 07:00
Autore: Francesco Quattrone / Twitter: @fquattrone12
Vedi letture
Print