Il Cosenza stecca il secondo match point e rimane inchiodato nella zona calda della classifica. Nonostante il buon avvio, i rossoblu non incidono: tre opportunità in dieci minuti: clamoroso il palo di Gliozzi, solo davanti a Carnesecchi. Poi la Cremonese cresce di intensità e si fa pericolosa in più di un'occasione: incredibile la palla-gol fallita da Gustafson al 37', pochi minuti prima del vantaggio. Il gol è nell'area, arriva al 40': spunto sulla destra di Gaetano e palla a centro area per Strizzolo che mette in fondo al sacco. In avvio di ripresa la Cremonese macina gioco, ma l'occasione migliore capita sulla testa di Tiritiello neutralizzato da Carnesecchi. Valzer di cambi e Cosenza a trazione anteriore: la squadra di Pecchia punge in ripartenza ma non trova la rete della sicurezza. Il finale è incandescente: al 43' Tiritiello centra la traversa con una sbarla al volo da centro area, poi Baez e Castagnetti si divorano due gol che sembravano fatti. Il triplice fischio concede  la Cremonese raggiunge quota 39. La squadra di Occhiuzzi rimane ferma a 32.

ECCO TOP E FLOP: 

TOP: 

STRIZZOLO (CREMONESE): gol pesantissimo. Dà punti di riferimento all'attacco grigiorossi ed è una spina nel fianco per la retroguardia rossoblu. Si fa trovare pronto al momento giusto. Bomber vero. 

CARNESECCHI (CREMONESE): altra prestazione di livello. Disorienta Gliozzi poi neutralizza Tiritiello. Alza il muro e viene aiutato dalla traversa. 

TIRITIELLO (COSENZA): è l'uomo più pericoloso dei suoi. Si impegna ed è sfortunato. Non molla mai e ci prova a tutti i costi. L'atteggiamento è quello giusto ma non viene seguito dai suoi compagni. 

FLOP: 

GLI ULTIMI METRI DEL COSENZA: Il vero tallone d'achille dei rossoblu. Infatti, la squadra di Occhiuzzi crea però non realizza. In B ancora di più devi cogliere la palla al balzo. 

Sezione: Primo piano / Data: Lun 05 aprile 2021 alle 18:00
Autore: Francesco Quattrone / Twitter: @fquattrone12
Vedi letture
Print