Mister Occhiuzzi, alla vigilia dell'incontro del "San Vito Gigi Marulla" contro il Pordenone ottavo in classifica e distante undici lunghezze dai lupi, carica i suoi nonostante le numerose e pesanti assenza soprattutto nella zona nevralgica del campo. 

Queste le sue parole davanti alla stampa: 

'Attraverso il gioco cerchiamo di portare a casa i risultati. Ma non è soltanto il gioco a risultare determinante ma anche la mentalità. Di essere pratici in alcune situazioni e sfruttare gli episodi'.

SUGLI AVVERSARI 

'Bisognerà stare molto attenti; conosciamo le loro forze, così come loro conoscono le nostre. Dobbiamo battere colpo su colpo, come facciamo sempre. Sapete che a noi piace giocare a calcio, partire dal basso, ma quando non è possibile, bisogna anche giocare sulle palle sporche. Ecco, contro il Pordenone voglio vedere proprio questo: lottare sulle palle sporche, avere voglia di vincere le seconde palle. Voglio che esca fuori questa mentalità, e voglio che dovrà accompagnarci da qua alla fine. Perché voglio che cominci una scalata'.

TREMOLADA DAL 1' ?

'Tremolada non può avere tutta la partita nelle gambe, è normale. Dovrà essere bravo a sapersi gestire. Non mi piace parlare di emergenza ma questa volta è inevitabile farlo, per cui ci sarà bisogno della massima attenzione da parte di tutti'.

...E SUL MERCATO

'Il direttore sta facendo un lavoro molto minuzioso ma bisogna anche mettere in considerazione che in questo momento il mercato non è semplice. E la concorrenza è tanta. È vero, c’è l’emergenza ma non bisogna accontentarsi. Bisogna fare la scelta giusta'.

Sezione: Cosenza / Data: Ven 22 gennaio 2021 alle 14:20
Autore: Luigi Martino
Vedi letture
Print