Buona la prima per il Cosenza, vittoriosa in amichevole ai danni della Vibonese sul neutro di Lamezia Terme. A parte il risultato finale che lascia il tempo che trova, vanno messi in evidenza nella squadra di mister Occhiuzzi,  i tanti giovani che hanno ripagato pienamente la fiducia del tecnico. Se a questa società  è stato più volte contestato di non attuare la linea verde, oggi grazie al tecnico di Cetraro si può finalmente invertire questa tendenza. Roberto Occhiuzzi, provenendo dal settore giovanile del Cosenza conosce bene tanti ragazzi talentuosi, che meritano di avere una chance in Prima squadra. Nella gara amichevole di ieri con la Vibonese, hanno ben impressionato i vari Maresca, Greco, Prestianni , Sueva e De Angelis. Tutti prospetti molto interessanti che possono rivelarsi delle risorse preziose, per il Cosenza di oggi e del futuro. In attesa che la rosa venga definitivamente completata, i lupi hanno la consapevolezza di avere in casa una  bella gioventù. Mai come in questo momento di forte crisi economica generale, sarebbe l’occasione ideale per  vedere il Cosenza tornare a sfornare tanti talenti come avveniva un tempo. Basti ricordare i vari Miceli, Altomare, Marino,Paschetta, Fiore, Florio, Morrone, tanto per fare qualche nome illustre. La società del presidente Guarascio, ha davvero l’opportunità di far rivivere alla piazza cosentina belle soddisfazione, mettendo in pratica programmazione, organizzazione e idee. Ora si può, basta volerlo.

Sezione: Editoriale / Data: Dom 13 settembre 2020 alle 18:53
Autore: Rocco Calandruccio
Vedi letture
Print